fbpx

Biondo Perfetto

 Oggi affrontiamo un argomento molto importante ed interessante per le donne: i diversi tipi di tonalità del biondo e come trovare il biondo giusto. Ma quali sono i biondi più apprezzati dalle clienti? A spiegarcelo, il noto parrucchiere genovese Marco Luciani, “creatori del colore”, il quale inizia la sua analisi così:

«Il biondo nocciola è una tonalità neutra che dona a tutte le tonalità, sia delle pelli fredde che calde, così come chiari ed ambrati: molto bene con gli occhi scuri, nocciola o verdi. È un biondo soft, molto femminile, che illumina e valorizza il viso ed è adatto a qualsiasi età ed è molto sexy».

Biondo Nocciola

Biondo Miele

Luciani continua ad analizzare il biondo, descrivendo il biondo miele: «Anche questa tonalità di biondo può essere definita neutra, perché dona sia a incarnati freddi che caldi, purché chiari. Si armonizza bene sia con gli occhi scuri che con quelli chiari. È un biondo morbido, sofisticato».

Ora tocca al biondo perla o platino: «Le persone che appartengono a questa tipologia di biondo, vantano un incarnato spesso rosato e delicato, solitamente hanno colori chiari, un sottotono freddo,. Il biondo perla è inoltre una tonalità cenere fredda, priva di riflessature miele, caramello e nocciola. Chi porta questa tipologia di biondo può “giocare” a con i colori rosa, apricot e blue».

Biondo Perla o Platino

Biondo Caramello

Sul biondo caramello il noto parrucchiere ligure ha le idee chiare: «Questa tonalità di biondo – che vira verso il castano – è indicata a chi ha un incarnato caldo. Particolarmente adatto a coloro che appartengono alla stagione dell’autunno, sono persone dall’incarnato caldo e solitamente ambrato, si abbronzano facilmente e rimangono dorati durante tutto l’anno, o quasi».
Il biondo caramello «si armonizza perfettamente con gli occhi scuri e profondi, dalle tonalità del nero, castano scuro, nocciola fino al verde. È la tonalità di biondo perfetta per le donne mediterranee, che finalmente possono osare con una nuance più morbida e femminile».

Segui i consigli di Marco Luciani per il tuo biondo!!!

Possono volerci anni per raggiungere la tonalità di biondo perfetta, ma con tutto il tempo e denaro investiti, vedere il tuo colore dissolversi lentamente spezza davvero il cuore. Ecco qualche consiglio per far sì che il tuo biondo duri a lungo e mantenga quell’effetto brillante.

1° consiglio: Applicazione della Keratin23

I raggi UV possono alterare il colore, rendere molto secche le lunghezze e causare doppie punte (problema cronico delle donne con capelli lunghi). Distribuisci sui capelli la keratin23 e vedrai che idratazione per la tua chioma! Se hai in programma al mare, non dimenticarlo.

2° consiglio: Shampoo dal color viola

Lo shampoo dal color viola è specifico per mantenere il tuo biondo in perfette condizione, impedisce al colore di ingiallirsi e diventare opaco. Usato una volta a settimana, il tuo biondo rimarrà “fresco”. Una analisi precisa aiuterà a individuare un shampoo da alternare con quello a pigmento viola.
Attenzione non strofinare le lunghezze dei tuoi capelli, lo shampoo va applicato alla cute.

3° consiglio: Maschera idratante

I capelli decolorati richiedono molte attenzioni e soprattutto nutrimento. Un po’ di maschera sulle punte ed un bel massaggio alla testa daranno vitalità alla tua chioma.
Una volta a settimana utilizza una maschera più idratante, il risultato sarà super: darai una dose di idratazione extra alle punte. Una volta applicata, pettina i capelli con una spazzola adeguata.

4° consiglio: Il trattamento BOTOMED.

Questo trattamento non può mancare a chi vuole i capelli biondi. Attraverso questo trattamento i capelli avranno un effetto riempitivo, una nuova vitalità, risultando più pieni, forti e lucenti come non mai.
Grazie all’acido ialuronico, le cellule staminali vegetali e coenzima Q-10 ricostruiranno all’istante le diverse sezioni del capello.

5° consiglio: Shampoo Secco

Il “re” di tutti i prodotti per capelli biondi è lo shampoo secco. Il giorno in cui li lavi, sono splendidi. Ma che ne dici di mantenere lo stesso effetto anche nei giorni successivi?
I lavaggi frequenti e l’utilizzo delle piastre tendono a far ingiallire il biondo, lo shampoo secco ti aiuterà a mantenere perfetto il tuo biondo.

6° consiglio: Asciugatura

Attenzione al calore di phon e piastre! Ricorda che i capelli biondi sono già molto aridi e utilizzare altre fonti di calore contribuirà ad ingiallire il biondo ed indebolirli ulteriormente. Usa sempre la keratin23 e di tanto in tanto lascia asciugare i capelli al naturale.
Sui capelli naturali e più semplice mantenere i capelli perfetti seguendo i sei consigli appena sopraelencati.

7° consiglio: Le schiariture sul colore (tinta)

Su capelli colorati diventa un po’ più difficile, soprattutto se si vuole ottenere la base scura con le lunghezze e punte chiare…
Ogni mese, poi, c’è il cronico problema dei capelli bianchi e si aggiunge il pigmento rossiccio che si trova all’interno delle tinte scure.
Quando andremo a effettuare le schiariture, il pigmento rossiccio ci renderà la strada un po’ più difficile.
Si deve prestare molta attenzione, altrimenti si rischia la fuoriuscita di questi pigmenti rossicci, che danno come risultato un colore giallo/arancio piuttosto sgradevole.
Quindi, il capello deve essere sano e idratato per evitare di sfibrare i capelli.
Per ottenere un biondo su capelli colorati, si richiede una manualità da veri esperti.

Cosa Aspetti?

Prenota la tua consulenza per il tuo biondo.

Accetta la Politica di Privacy

15 + 1 =

× Clicca per chattare